mercoledì 15 aprile 2009

Senza Parole.

Stamani mi è capitata una curiosa signora: anzianotta, capello nero corvino e rossetto fucsia stile Moira Orfei, occhiali da sole scuri che non si è mai tolta (evviva l'educazione). Mi esordisce così:

- Buongiorno signorina, dovrei fare un regalo a una persona
[ehm.. un attimo vaga, come indicazione... indaghiamo]
- Certo signora. Per un uomo o una donna?
- Una ragazza! Non tanto vecchia, eh, ma nemmeno giovane... un po' come lei
[ma grazie mille, questa potevi pure risparmiartela, vecchiaccia =_=]
- Certo mi dica, conosce un po' i suoi gusti?
- Mah no, mi dica lei! Vorrei una storia d'amore ma con un po' d'avventura, ha capito?
[what??] - Ah ok allora per esempio che ne dice di Isabel Allende?
- Ah ma non lo so, me lo deve dire lei!
[e lo sto dicendo infatti, cretina!]
- Ma non avrebbe qualcosa tipo La mia Africa, ha presente?
- Ah sì certo, ce l'ho, eccolo!
- Ma noooo, non lo voglio mica, l'ho già letto quello!
[ma non era per un regalo?? forse mi sono persa qualcosa??]

Insomma le faccio vedere un po' di titoli, non le va bene nulla "questo è troppo antico, questo è troppo moderno"... Un incubo. Per mia fortuna a un certo punto mi suona il telefono, perciò l'abbandono a sé stessa e vado a rispondere. Quando riattacco me la trovo alla cassa, tutta fiera:
- Allora signorina ho scelto questo, mi può fare un pacchetto?

Io allibita, non oso controbattere, faccio il pacchetto, scontrino, arrivederci e grazie.

Ah, per la cronaca, il libro che ha scelto era questo... Mah!! o_o

Vacanze

Ragazzo adolescente, molto gentile ed educato, accompagnato dal padre. Cliente: "Salve, ho ordinato un libro, vorrei sapere se è arri...