mercoledì 18 settembre 2013

Parità dei sessi

Una signora sta spulciando il settore dei quaderni con attività pre-scolari per bambini. Dopo un bel po', mi si avvicina per chiedere un consiglio, è indecisa fra due.

Cliente: "Scusi, questi libretti vanno bene per 4 anni?"
Io: "Sì signora, sono per la scuola materna, infatti c'è scritto dai 3 ai 6 anni, vede?"
Cliente: "Quindi per 4 anni vanno bene"
Io: "Sì"
Cliente: "Ma che differenza c'è tra questi due?"
Io: "Vede, uno è per imparare a scrivere le lettere dell'alfabeto, l'altro per i numeri"
Cliente: "Ah... Ma per un maschio allora qual è meglio?"

Ora, se uno fosse stato rosa con i brillantini e l'altro blu con le ruspe e i trattori forse averebbe potuto anche avere un senso (anche se non è detto, mia nipote per esempio fin da piccolissima è sempre stata appassionata sia di bambole che di treni)... Ma che i numeri o le lettere facciano qualche differenza per maschi o femmine, non l'avevo mai sentito dire!!

lunedì 16 settembre 2013

La storia

Cliente: "Scusi, dove sono i libri, sa, quelli storici?"
Io: "Il settore storia si trova lì, signora"
Cliente: "No, mai io cercavo i libri di storia, ma con l'amore"
Io: "Ehm, tipo? Biografie di personaggi famosi?"
Cliente: "No, tipo La ragazza con l'orecchino di perla"
Io: "Ah, ho capito! Quindi romanzi storici, in cui ci sia anche una storia d'amore! Certo, ce ne sono parecchi... che periodo storico preferisce in particolare?"
Cliente: "Ah boh, non so... La storia QUELLA VECCHIA va benissimo"

Ah, cavolo! Mi è rimasta solo la storia "quella giovane", che peccato...

Telefono Tim

Sabato mattina, negozio vuoto, quasi ora di chiusura. Entra, trafelatissimo, un ragazzo asiatico, credo cinese.  Io: "Buongior...&quo...