sabato 16 settembre 2006

Incomprensioni

Giovedì, mattinata tranquilla in libreria. Mentre sto sistemando le ultime consegne sugli scaffali, squilla il telefono. Rispondo:

-Bebe: Libreria ***, buongiorno
-Signora: Buongiorno, vorrei rinnovare un prestito
-B: (interdetta) ...Come, scusi?
-S: Rinnovare il prestito, mi hanno detto che si può fare anche per telefono!
-B: (basita) Guardi che ci deve essere un errore...
-S: (un po' alterata) Ma come? Non si può rinnovare il prestito??
-B: (allibita) Non lo so signora, in ogni caso qui i libri li vendiamo *_*
-S: ...EH?
-B: (esasperata) Senta signora, questa è una libreria, non la biblioteca -__-
-S: (sconvolta) Oddio, che figura!! Mi scusi, arrivederci! *click*

-B: *_________*

Nessun commento:

Posta un commento

Vacanze

Ragazzo adolescente, molto gentile ed educato, accompagnato dal padre. Cliente: "Salve, ho ordinato un libro, vorrei sapere se è arri...