lunedì 26 dicembre 2011

Le trame

Antiviglilia di Natale, caos totale in negozio. Squilla il telefono:

Cliente: "Scusi, cosa avete dell'autore di Sherlock Holmes?"
Io: "Di Arthur Conan Doyle? Abbiamo diversi titoli, cercava qualcosa in particolare?"
Cliente: "Mi può dire cosa avete?"
Io: ... "Ok" [elenco tutti i titoli in giacenza]
Cliente: "E di questi quali sono gli ultimi usciti?"
Io: ... "Beh ovviamente sono tutte ristampe, essendo l'autore morto da un po'..."
Cliente: "Ah ok e mi può dire LE TRAME degli ultimi 2 che mi ha detto?"

... ma stai scherzando?? Ti pare che il 23 di Dicembre, con il negozio pieno di gente, sto al telefono con te a raccontarti le trame dei libri?? Ma vaffangoogle, va'

12 commenti:

  1. Ma come, Arthur Conan Doyle è morto? Devo essermi persa l'ansa XD
    Che gente!

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata26 dicembre 2011 15:25

    Certe persone hanno perso totalmente il contatto con la realtà e si sono completamente bevuti il cervello.

    RispondiElimina
  3. sì la gente è pazza, davvero >_<

    RispondiElimina
  4. argh! gente pazza ... Non si può! :O

    RispondiElimina
  5. Ahahahahah! Magari ti chiedeva anche di leggerli al telefono! xD

    RispondiElimina
  6. @Francesca: la pazzia sotto Natale dilaga ulteriormente!
    @Patty: ma infatti, e poi esiste Wikipedia!
    @Nyu sì, magari un riassuntino veloce XD

    RispondiElimina
  7. [a proposito della nail art] è facilissimo con la spugnetta. Metti lo smalto con cui vuoi creare il gradiente in un piattino/sulla copertina di una rivista, poi intingi la spugnetta (la pressi sul giornale se troppo carica di smalto) e poi la premi sull'unghia a partire dalla punta un po' di volte spostandoti verso l'alto, come se facessi lo stencil per intenderci. Super facile!

    RispondiElimina
  8. @Bea: ok, grazie, ci proverò! ;)

    RispondiElimina
  9. bah!!!! ma non si vergognano nemmeno un pochino?

    RispondiElimina
  10. @S: proprio!!
    @Cassiera: la vergogna non sanno neanche cosa sia...

    RispondiElimina

Telefono Tim

Sabato mattina, negozio vuoto, quasi ora di chiusura. Entra, trafelatissimo, un ragazzo asiatico, credo cinese.  Io: "Buongior...&quo...